Categorie
News News RSS Tutto Scuola

Ritorno a scuola: il Green pass non verrà controllato tutti i giorni. Le mosse per aiutare le scuole nell’avvio dell’anno scolastico

Cerca nel sito

Nel giorno in cui il Tar ha bocciato il ricorso contro l’obbligo del Green pass per il personale scolastico, il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha incontrato i sindacati per ribadire tutte le misure decise da questo Governo per il ritorno a scuola in presenza e in sicurezza di settembre. Il personale scolastico non potrà entrare a scuola senza Green pass e il mancato possesso sarà considerato come “assenza ingiustificata”. Al quinto giorno di assenza scatterà la sospensione senza stipendio. La riammissione in servizio potrà avvenire una volta acquisito il Green pass. Nei giorni scorsi, il Ministero dell’Istruzione ha annunciato che avrebbe aiutato e sostenuto le scuole nei controlli e nella fase di avvio dell’anno scolastico, aiuto che si concretizzerà in quattro mosse.

1. Help desk 

Si inizieranno ad ascoltare le richieste degli istituti e a offrire le prime risposte.

2. La conferenza dei presidi 

La prossima settimana, secondo quanto riportato da IlSole24Ore, ci sarà una conferenza di servizi con tutti i presidi, coordinata dal capo dipartimento, Stefano Versari, per riepilogare norme e circolari in vista della riapertura del prossimo settembre.

3. Controllo Green pass

Sarebbe in corso una interlocuzione con il garante della privacy e il ministero della Salute per tentare di alleggerire il controllo sul green pass: l’idea del MI sembrerebbe quella di procedere a un controllo iniziale, poi per coloro che hanno il vaccino (quindi una certificazione verde valida per diversi mesi) ripetere il controllo a scadenza, non tutti i giorni. Il controllo sarà invece più frequente per coloro, la minoranza, che non sono vaccinati e che, pertanto, per entrare a scuola, in base alla legge, devono possedere un tampone valido nelle 48 ore precedenti.

4. Potenziamento dell’organico

A oggi sono stati immessi in ruolo 12mila Ata, personale ausiliario, tecnico e amministrativo. A questi se ne aggiungeranno altri 12mila per affrontare il riavvio dell’anno scolastico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 


 

Fonte: Tutto Scuola | pubblicato in data