Categorie
News News RSS Universo Scuola

Personale ATA e domande per incarichi DSGA. Tutto quello che c’è da sapere.

Cerca nel sito


Anche la stagione 2021/2022 si apre con gli interpelli nazionali per il personale Ata – in particolare per le figure degli assistenti amministrativi – per l’incarico di DSGA, Direttore dei servizi generali e amministrativi.

Ecco quanto bisogna sapere per presentare le domande e le relative tempistiche.

Gli interpelli al personale ATA

Posti ancora vuoti in molte province della penisola italiana a seguito delle assegnazioni, dei pensionamenti e delle operazioni di mobilità svoltesi finora. Sarà pertanto possibile per gran parte del personale Ata in ruolo – cioè soltanto quello a tempo indeterminato, vale a dire con almeno 3 annualità di servizio – effettuare la domanda per svolgere l’incarico di DSGA.
La prassi degli interpelli nazionali al personale ATA è una procedura prevista in seno al CCNI – emanata l’8 Luglio 2020 – nonché dai Contratti regionali. In essi si stabilisce che a seguito dello scorrimento e relativo esaurimento delle graduatorie delle figure di assistenti amministrativi in una specifica provincia, si avvierà un processo di interpello in tutte le scuole di tutte le province nazionali con lo scopo di ricoprire i posti DSGA risultanti vaganti.

La valutazione delle domande da presentare per i posti di DSGA poggia su 3 principi:

  1. Tutte quelle domande che derivano dagli ambiti territoriali della provincia tra quelle indicate come disponibilità dal Ministero;
  2. Tutte quelle domande che derivano dagli ambiti territoriali della Regione tra quelle indicate come disponibilità dal Ministero;
  3. Tutte quelle domande che derivano dagli ambiti territoriali nazionali dal Ministero.

SEDI E TEMPISTICHE

Le sedi con posti ancora vacanti e le relative tempistiche per l’inoltro delle domande vengono di seguito riportate:

Abruzzo

Emilia-Romagna

Piacenza – scaduta il 22 Settembre

Lazio

Roma – scaduta il 28 Settembre

Liguria

Lombardia

Marche

Pesaro e Urbino – scaduto il 1 Ottobre

Piemonte

Sardegna

Toscana

Calabria


 


 

Fonte: Universo Scuola | pubblicato in data