Nuova modalità di versamento del contributo a favore di ANAC

ANAC ha comunicato che dal 22 maggio 2024 il versamento contributivo a favore dell’Autorità stessa, dovuto per la partecipazione ad una procedura di scelta del contraente, deve essere effettuato esclusivamente tramite PagoPA, per l’Operatore Economico generato sul sistema di Gestione dei Contributi Gara.

Tale modalità garantisce l’immediata attestazione dell’avvenuto pagamento e non richiede ulteriori adempimenti verso ANAC.

ANAC ha adottato la delibera n. 610 del 19 dicembre 2023, recante l’ Attuazione dell’art. 1, commi 65 e 67, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, per l’anno 2024, sostituendo la precedente delibera e definendo gli importi 2024 del contributo dovuto a favore della stessa Autorità, nella nuova entità e con le modalità ora previste.

Sono obbligati alla contribuzione a favore dell’ANAC,  i seguenti soggetti pubblici e privati:

  1. le stazioni appaltanti;
  2. gli operatori economici, che intendano partecipare a procedure di scelta del contraente attivate dalle stazioni appaltanti.

Gli operatori economici sono tenuti al pagamento della contribuzione quale condizione di ammissibilità alla procedura di selezione del contraente, utilizzando la nuova modalità tramite PagoPA. In fase di presentazione offerta devono, peraltro, dimostrare di aver versato tale contributo. Infatti, la mancata dimostrazione dell’avvenuto versamento è causa di esclusione dalla procedura di scelta del contraente.

Importo posto a base di garaQuota stazioni appaltantiQuota operatori economici
Inferiore a € 40.000EsenteEsente
Uguale o maggiore a € 40.000 e inferiore a € 150.000€ 35,00Esente
Uguale o maggiore a € 150.000 e inferiore a € 300.000€ 250,00€ 18,00
Uguale o maggiore a € 300.000 e inferiore a € 500.000€ 33,00

Qualora non si provveda al pagamento ANAC può avviare la procedura di riscossione coattiva, mediante ruolo, delle somme non versate sulle quali saranno dovute, oltre agli interessi legali, le maggiori somme ai sensi della normativa vigente.

In caso invece di versamento di contribuzioni non dovute oppure di versamenti effettuati in misura superiore a quella dovuta, si può presentare istanza di rimborso ad ANAC, corredata dalla documentazione che giustifica la richiesta.

 


 

Fonte: DSGA Online | pubblicato in data

Leggi altri
articoli