Categorie
News ANQUAP News RSS

MISURE PER LA SCUOLA IN ATTUAZIONE DEL PNRR PREVISTE DAL DECRETO LEGGE 30 APRILE 2022 N. 36 DOPO LA CONVERSIONE IN LEGGE N. 79 DEL 29 GIUGNO 2022

Cerca nel sito

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 150 del 29/06/2022, il testo del Decreto-Legge 30 aprile 2022, n. 36 (Gazzetta Ufficiale – Serie generale – n. 100 del 30 aprile 2022), coordinato con la legge di conversione 29 giugno 2022, n. 79, recante: «Ulteriori misure urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) in vigore dal 30 giugno 2022.

Vediamo, ora, di seguito alcune modifiche introdotte con la legge di conversione 29 giugno 2022 n° 79 che interessano la scuola.

Art. 4

Sarà aggiornato il codice di comportamento di cui all’articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, entro il 31 dicembre 2022, anche al fine di dare attuazione alle disposizioni di cui al comma 1, lettera a), ovvero, il codice conterrà, una sezione dedicata al corretto utilizzo delle tecnologie informatiche e dei mezzi di informazione e social media da parte dei dipendenti pubblici, anche al fine di tutelare l’immagine della pubblica amministrazione.

Art. 45

“Valorizzazione del personale docente”. Incentivo per docenti che garantiscono continuità didattica e prestano servizio in zone disagiate.

Si prevede un incentivo per il personale docente che garantisca continuità didattica ai propri alunni e studenti e anche per quei docenti che prestano servizio in zone caratterizzate da disagio sociale, rischio di spopolamento e dispersione scolastica. Per queste finalità, nelle more dell’aggiornamento contrattuale, verrà utilizzata una quota pari al 10% dello stanziamento annuale previsto per il fondo destinato alla valorizzazione docenti.

I dirigenti Scolastici, con scuole affidate in reggenza, possono avvalersi di un esonero o di due semi esoneri dall’insegnamento tra i docenti (individuati ai sensi del comma 5, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165) per attività di collaborazione nello svolgimento di funzioni amministrative e organizzative.

Per questa finalità si utilizzano le risorse del Fondo per il miglioramento dell’offerta formativa per una spesa a regime di 12,5 milioni di euro.

Art. 47

“Misure per l’attuazione del Piano Nazionale di ripresa e resilienza di cui è titolare il Ministero dell’Istruzione”. Incremento personale comandato al Ministero dell’Istruzione e reclutamento contingente esperti a supporto dell’Ufficio di Gabinetto del Ministro per l’attuazione delle misure del PNRR Incrementate di ulteriori 15 unità tra docenti e assistenti amministrativi da collocare in posizione di comando presso il Ministero dell’Istruzione e gli USR per l’attuazione delle misure del PNRR, già previsti dal decreto legge.

Complessivamente si prevedono, pertanto, comandi presso il Ministero dell’Istruzione per 100 unità di personale scolastico tra docenti e assistenti amministrativi e 5 dirigenti scolastici.

È previsto un contingente di esperti a supporto dell’Ufficio di Gabinetto del Ministro dell’Istruzione, fino a un massimo di 6 unità, da assumere fino al 31dicembre 2026 entro il limite di spesa complessivo di 420.000 euro annui.

Per il biennio 2022/2023 e 2023/2024 anche le sedi normo-dimensionate temporanee (600- 500 alunni e 400-300 alunni nei comuni montani) saranno messe in disponibilità per assunzioni e mobilità dirigenti scolastici e DSGA, senza che vengano a determinarsi situazioni di esubero sia per i dirigenti scolastici che per i DSGA.

È stata ulteriormente prorogata la componente elettiva del Consiglio Superiore Pubblica Istruzione (CSPI), il differimento è stato fissato al 31 agosto 2023, già fissata al 31 agosto 2022 dal DL 22/2020. 

Lì, 06/07/2022

Il Vice Presidente Vicario,

Sabato Simonetti

 


 

Fonte: ANQUAP | pubblicato in data