Categorie
News News RSS Orizzonte scuola – ATA

Graduatorie ATA terza fascia: attenzione alla data di pubblicazione delle provvisorie. 10 giorni per reclami e correzione errori materiali

Cerca nel sito

Particolare attenzione andrà prestata alla data di pubblicazione delle graduatorie provvisorie di terza fascia ATA. Ci saranno dieci giorni di tempo per presentare reclamo e far correggere gli errori materiali. Dopo questa fase le graduatorie saranno definitive e impugnabili soltanto con ricorso giurisdizionale al giudice ordinario in funzione di giudice del lavoro.

Art. 8 Dm 50

Al comma 1, articolo 8 del Dm 50 del 3 marzo 2021 si legge: “Avverso l’esclusione o nullità, nonché avverso le graduatorie, è ammesso reclamo al dirigente della istituzione scolastica che gestisce la domanda di inserimento“.

E al comma 2: “Il reclamo deve essere prodotto entro 10 giorni dalla pubblicazione della graduatoria provvisoria. Nel medesimo termine si può produrre richiesta di correzione di errori materiali“.

Nell’arco dei 10 giorni dalla data di pubblicazione delle provvisorie, gli aspiranti possono pertanto presentare reclamo e far correggere gli errori materiali. Sarà molto importante monitorare i siti delle scuole per verificare l’avvenuta pubblicazione delle graduatorie.

Le provvisorie saranno pubblicate all’albo delle scuole prive dei dati sensibili.

In graduatoria con errori

Se non s’interviene nelle provvisorie, gli errori si trascinano nelle definitive e così si rischia di ricevere un incarico di supplenza con un punteggio non corretto.

Sarà l’istituzione scolastica ove l’aspirante stipula il primo contratto di lavoro, sulla base della graduatoria di circolo o d’istituto di terza fascia nel periodo di vigenza delle graduatorie ad effettuare, tempestivamente, i controlli delle dichiarazioni presentate (art. 6, Dm 50).

All’esito dei controlli, il dirigente scolastico che li ha effettuati convalida a sistema i dati contenuti nella domanda e ne dà comunicazione all’interessato.

In caso di esito negativo della verifica, il dirigente scolastico che ha effettuato i controlli, adotta il relativo provvedimento registrando a sistema l’esclusione, ovvero la rideterminazione dei punteggi e delle posizioni assegnati all’aspirante.

Terza fascia ATA, quando e dove saranno pubblicate le graduatorie provvisorie

Correzione domande

Per errore materiale s’intende ad esempio il non corretto inserimento della data di conseguimento di un titolo. Non saranno chiaramente ammesse richieste di inserimento di titoli non inseriti per dimenticanza.

Non potranno nemmeno essere inserite le scuole (per chi le ha dimenticate). Su questo punto potrebbero però esserci novità: i Sindacati hanno chiesto al ministero un intervento per dare la possibilità di inserirle e in generale per permettere alle scuole destinatarie delle domande, che stanno valutando le istanze dal 10 maggio, di poter correggere in maniera più immediata alcuni errori importanti commessi dai candidati in fase di compilazione dell’istanza. Si tratta di una richiesta, non è detto che la stessa venga accolta.

Data pubblicazione provvisorie

Non è stata indicata una data precisa entro la quale pubblicare le graduatorie provvisorie. I Sindacati hanno anche chiesto una data di scadenza unica per la validazione delle domande. L’Ufficio scolastico di Bari, con nota del 25 maggio, ha posto come limite per la valutazione delle domande il 1° luglio, gli altri Ambiti territoriali non si sono espressi. Le tempistiche della lavorazione delle domande e della pubblicazione delle provvisorie dipenderanno dal numero delle istanze ricevute (in totale oltre due milioni su tutto il territorio nazionale) e dalle singole segreterie. La presenza di errori non facilita il lavoro delle scuole, già impegnate in altri adempimenti.

 


 

Fonte: Orizzonte scuola - ATA | pubblicato in data