Categorie
News News RSS Orizzonte scuola – ATA

Graduatorie ATA terza fascia, 5-10 giorni per permettere l’inserimento delle scuole mancanti. Li chiedono i Sindacati al Ministero

Cerca nel sito

Nella valutazione delle domande di terza fascia ATA, iniziata il 10 maggio, stanno emergendo errori importanti. Lo avevamo segnalato: uno fra tutti il mancato inserimento delle 30 sedi. Ma non solo. Le scuole destinatarie delle domande stanno rilevando anche il non corretto calcolo del punteggio sul servizio svolto. A denunciarlo sono le Organizzazioni sindacali Flc Cgil, Cisl, Gilda, Snals, Uil, che hanno scritto al Ministero dell’Istruzione per chiedere un intervento

Le omissioni più importanti da parte dei candidati riguardano soprattutto:

  • domande senza indicazione delle scuole: gli aspiranti non hanno importato le scuole
  • servizi pregressi non calcolati a causa della scelta errata dell’operazione da parte del candidato (conferma, invece di aggiornamento)

Altri problemi si rilevano nel calcolo del punteggio: sul SIDI il metodo di calcolo, denunciano ancora i Sindacati, non è corretto poiché non si considerano i mesi e i giorni effettivi ma l’intero periodo dividendolo per 30.

L’esempio riportato: il caso segnalato di un candidato con servizio non specifico dal 2/9/19 al 19/9/19 per un tot. di 18 giorni e 0,10 di punteggio e con servizio specifico dal 20/9/2019 al 31/8/2020 per un totale di 347 giorni pari a 11 mesi e 17 giorni e 6 punti. Quindi, il totale riportato è di 6,10 punti per un anno. Questo non è possibile, dal momento che, dal 20/9/19 al 19/8/2,0 sono 11 mesi e dal 20/8/20 al 31/8/20 sono 12 giorni pari quindi a 5,5 punti.

Altro punto riguarda la non corretta valutazione dei titoli informatici.

Le OOSS chiedono, oltre a una data di scadenza per la validazione delle domande, che le istituzioni scolastiche possano intervenire direttamente nella correzione degli errori.

Più nello specifico, i Sindacati chiedono al MI:

  • che sia data la possibilità alle scuole di regolarizzare le domande, autorizzando un intervento diretto di rettifica, anche in un arco di tempo circoscritto (5-10 gg), prevedendo un sistema di recupero dal sistema delle scuole di precedente inclusione, almeno per i candidati che abbiano chiesto l’aggiornamento;
  • che si dia la possibilità alle scuole, tramite la funzione “Gestione posizione” di modificare la scelta delle operazioni sui profili impostandoli in “Aggiornamento”, salvare e produrre un nuovo pdf con i punteggi dei servizi valorizzati anche per i profili aggiornati, che verrà inviato agli interessati.

Ne avevamo parlato in

Graduatorie ATA terza fascia, numerosi candidati hanno cliccato CONFERMA e non AGGIORNAMENTO. Si valuta il servizio dal 2017?

Terza fascia ATA, le 30 scuole andavano inserite o riconfermate nella domanda presentata entro il 26 aprile

 


 

Fonte: Orizzonte scuola - ATA | pubblicato in data