Categorie
News FLCGIL – SCUOLA News RSS

Finanziamenti alle scuole: avviate le trattative per il CCNI relativo al FMOF 2021/2022

Cerca nel sito

Si è svolto il giorno 31 agosto 2021 il primo incontro tra ministero dell’Istruzione e organizzazioni sindacali per definire i criteri di ripartizione alle scuole per l’anno scoslatico 2021/2022 delle risorse finanziarie relative al “Fondo per il miglioramento dell’offerta formativa” (Fmof) destinate a retribuire le attività aggiuntive del personale scolastico (docenti, personale educativo ed ata).
Le risorse complessivamente a disposizione sono le medesime dell’anno scorso e ammontano a circa a 800 milioni di euro da ripartire tra tutte le scuole.
Tra le parti è emerso l’orientamento comune di confermare gli stessi parametri di ripartizione dell’anno trascorso anche al fine di accelerare la sottoscrizione definitiva dell’intesa contrattuale e mettere quanto prima a disposizione delle istituzioni scolastiche le risorse che, tramite contrattazione integrativa, saranno utilizzate per riconoscere e retribuire il lavoro accessorio del personale scolastico.
L’Amministrazione, pertanto, si è impegnata a far pervenire quanto prima alle organizzazioni sindacali la bozza di intesa per poter procedere entro pochi giorni alla sottoscrizione definitiva dell’ipotesi di contratto.
Nel corso dell’incontro, inoltre, è stato colta l’occasione per chiedere all’Amministrazione un aggiornamento sulla situazione di diversi e ulteriori finanziamenti da contrattare e destinare alle scuole:

  • 4,8 milioni di euro (ex DL 104/2020) per le prestazioni lavorative svolte dal personale ATA nei periodi agosto-settembre 2020;
  • 13,8 milioni di euro, derivanti da risparmi per le modalità di svolgimento degli esami di Stato nel 2020 e destinati a remunerare le attività svolte da tutto il personale per il recupero degli apprendimenti ad inizio dell’a.s. 2020/21 (ex legge 41/2020);
  • 1,1 milioni di euro derivanti dal minor impiego delle risorse del Mof delle istituzioni scolastiche italiane all’estero;
  • 5,5 mln di euro (ex DL 137/2020) per le attività didattiche di recupero svolte dai docenti da ripartire tra le scuole del primo ciclo.

Su tutti questi punti l’Amministrazione si è riservata di fornire un dettagliato aggiornamento in un’apposita riunione da tenersi entro la prossima settimana.

 


 

Fonte: FLCGIL - SCUOLA | pubblicato in data