Categorie
News ANQUAP News RSS

E' TEMPO DI AGGIORNARE I DOCUMENTI STRATEGICI DELLE II.SS.: RAV, PDM E PTOF

Cerca nel sito

Con la Nota Prot. n. 21627 del 14/09/2021 l’Ufficio 9° – Valutazione del sistema nazionale di istruzione e formazione – della Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione, ha fornito alle Istituzioni Scolastiche le indicazioni operative in merito al Rapporto di autovalutazione, al Piano di miglioramento, e al Piano triennale dell’offerta formativa evidenziando che le funzioni della piattaforma RAV (sulla Scrivania del Portale SNV) e della piattaforma PTOF in ambiente SIDI saranno attive a partire dal 22 settembre 2021.

Se da una parte l’a.s. 2021/2022 si distingue per essere l’anno conclusivo del triennio 2019-2022 relativo al PTOF, dall’altra si caratterizza per essere quello di predisposizione del PTOF triennale 2022-2025; riportiamo ad ogni buon fine quanto previsto dall’art. 1 della L. 107/15, che novellando l’art. 3 del Regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, ha previsto la pluriennalità del Piano dell’offerta formativa di ogni Istituzione Scolastica:

Le istituzioni scolastiche predispongono, entro il mese di ottobre dell’anno scolastico precedente al triennio di riferimento, il piano triennale dell’offerta formativa. Il predetto piano contiene anche la programmazione delle attività formative rivolte al personale docente e amministrativo, tecnico e ausiliario, nonché la definizione delle risorse occorrenti in base alla quantificazione disposta per le istituzioni scolastiche. Il piano può essere rivisto annualmente entro il mese di ottobre.”

.. “Il piano è elaborato dal collegio dei docenti sulla base degli indirizzi per le attività’ della scuola e delle scelte di gestione e di amministrazione definiti dal dirigente scolastico. Il piano è approvato dal consiglio d’istituto.”.

Le istituzioni scolastiche, quindi, procederanno:

  • con l’aggiornamento del PTOF in corso;
  • alla predisposizione del documento, relativo alla nuova triennalità, costitutivo dell’identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche ed esplicativo della progettazione curricolare, extracurricolare, educativa e organizzativa che le singole scuole adotteranno nell’ambito della loro autonomia.

Sarà facoltà delle stesse utilizzare la piattaforma messa a disposizione in ambiente SIDI, le funzioni saranno disponibili nella sezione: “Applicazioni SIDI” – “Piano triennale offerta formativa”, accessibile dall’area riservata del portale del Ministero dell’Istruzione. I Dirigenti Scolastici potranno continuare ad utilizzare le credenziali di accesso all’area riservata di cui sono già in possesso mentre i docenti (anche quelli già in possesso delle credenziali all’area riservata) dal 1° ottobre potranno accedere solo con SPID.

Per le scuole che utilizzeranno la piattaforma a SIDI, l’aggiornamento del PTOF 2019-2022 in corso, sarà facilitato dall’analisi suggerita nella quinta sezione della funzionalità “Il monitoraggio, la verifica e la rendicontazione”, attraverso la quale le scuole saranno guidate a riflettere sugli eventuali aggiornamenti che intenderanno apportare alla progettualità, tenendo, ad esempio, in considerazione le ripercussioni dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 sull’offerta formativa degli ultimi due anni e le indicazioni contenute nel Documento per la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative in tutte le Istituzioni del Sistema nazionale di Istruzione per l’anno scolastico 2021/2022, adottato con il D.M. 6 agosto 2021, n. 257.

Attraverso la sottosezione “Analisi degli impatti sul PTOF” le scuole, nella compilazione del format soffermeranno, l’attenzione sugli aspetti più rilevanti emersi nel corso dell’anno scolastico precedente e/o legati a richieste specifiche provenienti dall’evoluzione della normativa, che comporteranno un aggiornamento dei contenuti del documento.

Con l’obiettivo di facilitare il lavoro delle istituzioni scolastiche, a livello di sistema si è proceduto alla semplificazione della struttura all’interno del SIDI per la predisposizione del PTOF triennio 2022/2025, ovvero:

nella fase di aggiornamento del PTOF, prevista come di consueto da settembre 2022, quando ciascuna scuola avrà a disposizione gli esiti della rendicontazione del triennio precedente e avrà individuato le nuove priorità da perseguire nella nuova triennalità, potrà procedere alla definizione puntuale del PTOF, partendo proprio dagli aspetti già individuati, che confluiranno in automatico nella nuova struttura del Piano.

Le scuole che utilizzeranno la piattaforma PTOF del SIDI procederanno con la pubblicazione di entrambi i documenti (PTOF 2019-2022 e 2022-2025) direttamente sul portale Scuola in Chiaro, attraverso la voce “Gestisci piano”, inserendo anche gli estremi delle delibere collegiali relative (Collegio dei docenti, Consiglio di Istituto).

Quelle che invece decideranno di non utilizzare la piattaforma PTOF procederanno con la pubblicazione dei documenti in formato pdf/zip seguendo all’interno del SIDI il percorso: “Rilevazioni” – “Scuola in chiaro” – “I tuoi servizi” – “Didattica”.

Per quanto riguarda la tempistica relativa alla pubblicazione la Nota ministeriale individua (come ragionevole che sia) nella data di inizio della fase delle iscrizioni il termine entro il quale si dovrà procedere.

Ci permettiamo di suggerire alle scuole di utilizzare la piattaforma messa a disposizione dal Ministero, per una opportuna uniformità nell’utilizzo del format relativo caratterizzato dall’adozione di una struttura che raccoglie uno specifico indice di aspetti strategici, ritenuti essenziali per la predisposizione del documento.

Ulteriore passaggio nella Nota ministeriale è dedicato al Rapporto di autovalutazione (RAV).

Per le scuole, infatti, sarà possibile rivedere ed aggiornare le analisi e le autovalutazioni effettuate nel RAV, anche a questo proposito vale la data di apertura delle funzioni del 22 Settembre, così come l’inizio della fase delle iscrizioni rappresenterà il termine ultimo per la pubblicazione dell’eventuale aggiornamento.

Le scuole che in ragione di eventuali Piani di dimensionamento della rete scolastica avranno acquisito un nuovo codice meccanografico dal 1° settembre 2021 procederanno alla compilazione ex novo del RAV.

Ricordiamo che l’elaborazione del RAV è funzionale alla definizione del Piano di Miglioramento (PdM) e del PTOF. La sequenza logica vorrebbe, infatti, che ogni istituzione scolastica (anche dopo aver verificato con la Rendicontazione sociale il percorso svolto nella triennalità precedente), individui le priorità da perseguire nella successiva triennalità attraverso il RAV e pianifichi il miglioramento con il PdM, al fine di definire l’offerta formativa con il nuovo PTOF.

Per quanto sopra, inoltre, soffermiamo l’attenzione anche sulla Nota Ministeriale Prot. 21960 del 16/09/2021 con la quale è stata prevista, a partire dal corrente anno scolastico, l’apertura anche ai CPIA della piattaforma RAV sul Portale del Sistema Nazionale di Valutazione (SNV).

I CPIA, in questo modo, potranno utilizzare l’a.s. 2021/22 per promuovere all’interno della comunità scolastica momenti di condivisione delle modalità operative dell’intero processo di autovalutazione ed affrontare in maniera più consapevole la predisposizione del RAV, che sarà richiesta (a regime) nei primi mesi dell’a.s. 2022/23.

In conclusione di questo articolo, e poiché strettamente connessa all’argomento trattato, ci piace riportare una citazione pubblicata nella home page del portale del Sistema Nazionale di Valutazione del Ministero dell’Istruzione:

“Misura ciò che è misurabile, ciò che non è misurabile rendilo tale” (Galileo Galilei).

 

Lì, 25.10.2021

IL VICE PRESIDENTE

Ferrari Alessandra

 

 


 

Fonte: ANQUAP | pubblicato in data