Categorie
News ANQUAP News RSS

DL 77 del 31/5/2021: Governance, PNRR e interventi di semplificazione

Cerca nel sito

Pubblicato il seguente provvedimento nella Gazzetta Ufficiale di lunedì 31 maggio:

  • DECRETO-LEGGE 31 maggio 2021, n. 77 – Governance del Piano nazionale di rilancio e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure. 

Analisi

Il presente decreto, che si compone di 67 articoli, reca disposizioni relative alla governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di snellimento delle procedure. In particolare:

  • Governance del PNRR –Il provvedimento dispone l’istituzione di una Cabina di regia a Palazzo Chigi, coordinata direttamente dal Presidente Draghi, alla quale – di volta in volta – prenderanno parte i Ministri e Sottosegretari competenti per i progetti in discussione. La Cabina di regia eserciterà poteri di indirizzo, impulso e coordinamento generale sull’attuazione degli interventi del PNRR. Il rapporto con le parti sociali sarà garantito dalla costituzione di un apposito tavolo di lavoro permanente per il partenariato economico, sociale e territoriale, esterno alla Cabina di regia. Si prevede inoltre l’istituzione di un’apposita Segreteria Tecnica presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, con compiti di supporto verso la Cabina di regia e verso il tavolo permanente. Presso la Presidenza viene anche istituita un’Unità per la razionalizzazione e il miglioramento dell’efficacia della regolazione, con l’obiettivo di superare gli ostacoli normativi, regolamentari e burocratici che possono rallentare l’attuazione del Piano. Il monitoraggio e la rendicontazione del Piano sono affidati al Servizio centrale per il PNRR, istituito presso il Ministero dell’economia e delle finanze (MEF), che rappresenta il punto di contatto nazionale con la Commissione europea per l’attuazione del Piano.
  • Interventi di semplificazione – Il decreto prevede interventi volti ad accelerare e snellire le procedure e, allo stesso tempo a rafforzare la capacità amministrativa della Pubblica amministrazione in vari settori. In particolare, il provvedimento reca disposizioni volte alla semplificazione delle procedure e al rafforzamento della capacità amministrativa nei seguenti ambiti: i) valutazione di impatto ambientale (VIA); ii) fonti rinnovabili; iii) superbonus; iv) semplificazione delle procedure per le opere di impatto rilevante; v) Premi e penali per l’esecuzione dei contratti legati al PNRR; vi) subappalto; vii) appalto integrato; ix) inserimento al lavoro di donne e giovani; x) trasparenza e pubblicità degli appalti; xi) sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali; xii) fibra ottica e reti di comunicazione elettronica.

Secondo quanto si apprende, l’iter di conversione in legge del presente decreto partirà dal Senato.

Fonte

Link al testo del provvedimento: https://bit.ly/3fXGQrt

 


 

Articolo pubblicato da ANQUAP il