Categorie
News FLCGIL – SCUOLA News RSS

Dirigenti scolastici: aperto al ministero il confronto sui criteri per la graduazione delle posizioni dirigenziali

Cerca nel sito

Come preannunciato nell’incontro del 29 marzo scorso, si è svolto il 12 aprile il previsto incontro di avvio della contrattazione integrativa nazionale in applicazione del CCNL Area dirigenziale Istruzione e ricerca firmato l’8 luglio 2019.

In apertura dell’incontro l’amministrazione, rappresentata dal DG della  Direzione Generale per le Risorse Umane e Finanziarie (DG RUF) Jacopo Greco, ha sottolineato la necessità di avviare preliminarmente il  confronto sui criteri per la graduazione  delle posizioni dirigenziali, al fine di individuare criteri nazionali per la definizione delle fasce di complessità e dei rapporti tra le fasce che, visto il ritardo con cui la contrattazione si è aperta, saranno applicati a partire dall’a.s. 2021/22.  

Come FLC CGIL abbiamo richiesto che l’amministrazione si impegni ad un confronto serrato che preveda la possibilità di effettuare verifiche sull’impatto che la definizione delle posizioni dirigenziali potrà avere sulle retribuzioni dei dirigenti scolastici.

Abbiamo inoltre sottolineato la necessità che l’applicazione non sia retroattiva e chiesto una tempestiva informazione sui dati relativi all’a.s. in corso rispetto al numero dei dirigenti scolastici in servizio in ciascuna regione, alla distribuzione nelle fasce e alle reggenze attribuite in ciascuna fascia, sollecitando l’amministrazione a richiederli agli USR e ad attivare per i prossimi aa.ss. un sistema di rilevazione automatica attraverso il SIDI.

Ci riserviamo ulteriori e più approfondite valutazioni non appena conosceremo le proposte che l’amministrazione si è impegnata a trasmettere alle organizzazioni sindacali prima del prossimo incontro fissato per il 21 aprile.

 


 

Fonte: FLCGIL - SCUOLA | pubblicato in data