Categorie
News News RSS Tutto Scuola

Dirigenti scolastici all’estero, il 25 marzo il bando. Ecco la domanda da compilare

Cerca nel sito

Sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 25 marzo – quarta serie speciale concorsi ed esami n24 – il bando per i dirigenti scolastici che vogliono andare a lavorare all’estero nelle aree di lingua inglese e tedesca. Nello stesso giorno sarà pubblicato anche sul sito www.esteri.it. Lo fa sapere il Dipartimento estero della Uil scuola.  I posti disponibili sono pubblicati annualmente sul sito del MAECI e del MI. La Uil spiega che alla selezione sono ammessi a partecipare i dirigenti scolastici delle istituzioni scolastiche ed educative italiane statali, assunti con contratto a tempo indeterminato, che all’atto della domanda abbiano maturato, dopo il periodo di prova, un servizio effettivamente prestato di almeno tre anni in territorio metropolitano nel ruolo di appartenenza. Non si valuta l’anno scolastico in corso.

Non sono ammessi alla selezione coloro che nell’arco della sola carriera di dirigente scolastico abbiano già svolto più di un mandato all’estero anche se inferiore o pari a sei anni, inclusi gli anni in cui abbia avuto luogo l’effettiva assunzione in servizio, oppure abbiano svolto un mandato di servizio all’estero novennale o comunque un mandato superiore a sei anni; chi non può assicurare una permanenza all’estero per sei anni scolastici a decorrere dall’anno scolastico 2022/2023. Di anno in anno, in occasione dell’individuazione dei candidati per la destinazione all’estero, saranno successivamente depennati dalla graduatoria coloro che non potranno assicurare la permanenza all’estero per i successivi sei anni.

Quali requisiti culturali devono avere i dirigenti scolastici che intendono partecipare? Una certificazione della conoscenza delle lingue per cui si partecipa non inferiore al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento (QCER), rilasciata da uno degli Enti Certificatori di cui al decreto del D.G. aff. Internaz. del Min. dell’istruzione, 12 luglio 2012, n.10899 e succ.mod.. Ai sensi del DM del 7 marzo 2012, n. 3889 è valutato corrispondente con i livelli C1 del QCER il possesso di laurea magistrale nella relativa lingua straniera”. E’ necessario  aver partecipato ad almeno un’attività formativa della durata non inferiore a 25 ore, organizzata da soggetti accreditati dal MI ai sensi della direttiva del 21 marzo 2016, n. 170 su tematiche afferenti all’intercultura, all’internazionalizzazione o al management.

I requisiti professionali sono i seguenti: essere assunti con contratto a tempo indeterminato ed aver prestato, dopo il periodo di prova, almeno 3 anni di effettivo servizio in Italia nel ruolo di appartenenza. Non si valuta l’anno scolastico in corso; non essere stati restituiti ai ruoli metropolitani durante un precedente periodo all’estero per incompatibilità di permanenza nella sede per ragioni imputabili all’interessato/a; non essere incorsi in provvedimenti disciplinari superiori alla censura e non aver ottenuto la riabilitazione.

La domanda va inoltrata via pec, avente ad oggetto “Selezione dirigenti scolastici lingua inglese e/o lingua tedesca”, utilizzando esclusivamente l’allegato 2 (modello di domanda scaricabile alla fine dell’articolo). La domanda deve essere inviata entro il 30° giorno successivo alla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta  Ufficiale. La procedura si articola in una selezione per titoli e colloquio comprensivo dell’accertamento linguistico che si svolgerà in modalità telematica o in presenza. La selezione per titoli è volta ad individuare i candidati che hanno accesso al colloquio. I titoli valutabili sono quelli culturali, professionali e di servizio previsti dall’Allegato 1 e devono essere conseguiti, o laddove previsto, riconosciuti entro la scadenza del termine fissato per la presentazione della domanda di partecipazione. Il punteggio finale dei candidati si valuta in sessantesimi secondo le modalità indicate nell’Allegato 1. All’esito della valutazione dei titoli, la Commissione predispone l’elenco dei candidati, individuati con il rispettivo codice identificativo univoco, non ammessi al colloquio in quanto in difetto dei requisiti o che non abbiano raggiunto almeno 15 punti nella valutazione dei titoli. L’inserimento in detti elenchi non è titolo sufficiente per la destinazione all’estero che riguarderà solamente i candidati che supereranno il colloquio, con un punteggio minimo di punti 24/40.

Il Colloquio accerterà l’idoneità relazionale richiesta per il servizio all’estero, le competenze linguistico-comunicative nelle lingue inglese/tedesco, la conoscenza del funzionamento del sistema scolastico italiano all’estero, degli strumenti di promozione culturale, della normativa sul servizio all’estero del personale della scuola e delle caratteristiche generali delle realtà educative e dei sistemi scolastici dei principali Paesi delle suddette aree linguistiche. Prima di iniziare i Colloqui sarà resa pubblica dalla Commissione una griglia contenente i criteri di valutazione. Al Colloquio la Commissione attribuisce un punteggio massimo di 40 punti. Supererà il colloquio il candidato che avrà raggiunto il punteggio minimo di 24/40. Coloro i quali non raggiungeranno detto punteggio minimo non avranno titolo all’inserimento nella graduatoria di merito. La Commissione pubblicherà sul sito istituzionale del MAECI, con valore di notifica a tutti gli effetti, un avviso relativo al calendario dei Colloqui, all’indicazione delle modalità di svolgimento degli stessi – in presenza o in modalità telematica tramite la piattaforma Cisco-webex – e dell’orario di inizio degli stessi. Il candidato dovrà esibire valido documento per la procedura di riconoscimento.

Il punteggio si valuta in centesimi e si ottiene dalla somma del punteggio conseguito per i titoli e per il colloquio. Le graduatorie di cui al comma precedente hanno validità di sei anni. In caso di esaurimento o mancanza delle graduatorie, le procedure di selezione possono essere indette prima della scadenza. Previo collocamento fuori ruolo, il MAECI, sulla base delle graduatorie destina i candidati inseriti nella graduatoria di merito, sui posti disponibili. Sui posti relativi alle aree linguistiche miste, le graduatorie saranno utilizzate solo dopo l’esaurimento delle graduatorie tuttora vigenti di cui ai decreti direttoriali MAECI 3 agosto 2021, n. 3240 e successiva rettifica, e 10 settembre 2021, n. 3344, e successiva rettifica.

Il personale che non accetta la destinazione o che, dopo la destinazione, non assume servizio, è depennato dalla relativa graduatoria.

Di seguito il link al bando e alla domanda da compilare

All. 2 Domanda CONCORSO ESTERO DS BANDO DI CONCORSO PER L’ESTERO PER DIRIGENTI SCOLASTICI- LA PUBBLICAZIONE SULLA G.U. IL 25 MARZO 2022

All. 2 Domanda CONCORSO ESTERO DS

 


 

Fonte: Tutto Scuola | pubblicato in data