Categorie
News FLCGIL – SCUOLA News RSS

Decreto “Sostegni Bis”: i sindacati scuola scrivono ai presidenti di Camera e Senato per essere auditi. Il 3 giugno parte il tavolo sul reclutamento

Cerca nel sito

La FLC CGIL, insieme a CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS Confsal e ANIEF, ha chiesto ai Presidenti delle Commissioni Bilancio e Istruzione di Camera e Senato di essere audita sul DL “Sostegni Bis” sulle misure concernenti la scuola.
Intanto il Ministero dell’Istruzione ha convocato i sindacati sottoscrittori del “Patto per la Scuola”, per giovedì 3 giugno, il primo tavolo tematico sul reclutamento. In quella sede avanzeremo le nostre proposte di radicale cambiamento delle misure contenute nel decreto in questione al fine di renderle coerenti con gli impegni contenuti nel Patto sottoscritto dal Governo con le parti sociali il 20 maggio.

Su queste tematiche sindacati e lavoratori della scuola manifesteranno  in Piazza Montecitorio il giorno 9 giugno.

_____________________

Roma, 27 maggio 2021   

On.Fabio Melilli
Presidente della V Commissione
Bilancio, Tesoro e Programmazione
della Camera dei Deputati

Sen. Daniele Pesco
Presidente della 5a Commissione
Programma. economica, Bilancio
del Senato della Repubblica

On. Vittoria Casa
Presidente della VII Commissione
Cultura, Scienza, Istruzione
della Camera dei Deputati

Sen. Riccardo Nencini
Presidente della 7a Commissione
(Istruzione pubblica, beni culturali,
ricerca scientifica, spettacolo e
sport) del Senato della Repubblica

LORO INDIRIZZI

Oggetto: Richiesta audizione sul DDL di conversione del DL 25.5.2021, n. 73 (AC3132)

Le scriventi Organizzazioni rappresentative del comparto istruzione e ricerca, aderenti alle Confederazioni che hanno sottoscritto il “Patto per la Scuola al centro del Paese”,

considerato che molte delle disposizioni contenute nel DL di cui all’oggetto, e segnatamente quelle di cui agli artt. 58-64) investono questioni di notevole incidenza sull’organizzazione del sistema di istruzione e formazione e sulle condizioni di lavoro del personale in esso operante, intervenendo in materia di reclutamento del personale docente, amministrativo, educativo, di semplificazione dei concorsi, di dimensionamento rete scolastica, di mobilità del personale docente e dirigente

tenuto conto che molte delle misure previste dal decreto intervengono su questioni sulle quali si è incentrato – con l’impegno a un suo ulteriore sviluppo – il confronto che ha condotto alla sottoscrizione del “Patto per la scuola al centro del Paese”, avvenuta a palazzo Chigi da parte del Ministro dell’Istruzione e delle Confederazioni cui aderiscono le scriventi organizzazioni,

sussistendo rilevanti obiezioni di merito rispetto alle misure contenute nel decreto, ad avviso delle scriventi inefficaci rispetto all’obiettivo di assicurare al sistema scolastico le condizioni ottimali per garantirne la miglior qualità ed efficacia, peraltro con evidenti e improprie invasioni delle prerogative contrattuali nella regolazione di aspetti che attengono allo svolgimento delle prestazioni di lavoro

ritenendo per queste ragioni, qui solo succintamente esposte, che vi sia la necessità di modificare in più parti il provvedimento con un’opportuna azione emendativa nell’iter di conversione in legge

CHIEDONO

di poter rendere più dettagliati elementi di valutazione e di proposta in sede di audizione presso codeste Commissioni, chiedendo a tal fine di essere all’uopo quanto prima convocate dalle onorevoli SS.LL..

Con l’occasione, si informa dell’avvenuta indizione, da parte delle scriventi Organizzazioni, di una manifestazione nazionale da tenersi a Roma il giorno 9 giugno p.v., a sostegno delle rivendicazioni sindacali tese alla modifica del DL 73/2021, nelle parti che riguardano la scuola, in coerenza con gli obiettivi, le priorità e gli impegni assunti nel “Patto per la scuola al centro del Paese”.

FLC CGIL

Francesco Sinopoli

CISL FSUR

Maddalena Gissi

UIL Scuola RUA

Giuseppe TUri

SNALS Confsal

Elvira Serafini

ANIEF

Marcello Pacifico

 


 

Fonte: FLCGIL - SCUOLA | pubblicato in data