Categorie
News News RSS Universo Scuola

Decreto Milleproroghe e scuola: tutte le novità, dalle GPS ai nuovi concorsi straordinari

Cerca nel sito

Il decreto Milleproroghe ha provocato un’accesa discussione politica, con la maggioranza spaccata su molti dei temi inerenti. Nonostante il clima di tensione, sono stati diversi gli emendamenti approvati, molti dei quali riguardano da vicino il mondo della scuola con interventi sulle graduatorie GPS e sostegno e la programmazione di nuovi concorsi straordinari.

Novità sulle graduatorie: aggiornamento GPS 2022, bocciata la proroga

La bocciatura dell’emendamento riformulato da Valentina Aprea, deputata di Forza Italia, fa presagire una riapertura delle graduatorie GPS già nel 2022. Una bocciatura non indolore, che pare abbia provocato una spaccatura nella maggioranza di governo, segno di una scarsa intesa sugli argomenti in questione.

La mancata proroga, respinta in fase di votazione, mantiene dunque intatta l’iniziale possibilità di aggiornamento della graduatoria nel 2022.

Gps sostegno I fascia, approvata la proroga

Approvato invece l’emendamento 5.01, con la conseguente riapertura degli elenchi sostegno GPS prima fascia, per le assunzioni in ruolo nel prossimo anno scolastico, il 2022/23.

Ciò significa che gli specializzati TFA, e gli specializzandi che prenderanno la qualifica in tempo, potranno infine essere immessi in ruolo.

Nuovo inserimento idonei all’interno delle graduatorie di merito

Con l’approvazione dell’emendamento 1.99 ci sono novità anche per i nuovi inserimenti all’interno delle graduatorie di merito.

Una news fondamentale per i docenti che avendo sostenuto il concorso STEM 2021 , superando le prove con successo, avevano acquisito l’idoneità senza però rientrare nel contingente per la regolare immissione in ruolo.

Nuovo concorso per precari con 36 mesi di servizio. Prova singola entro il 15 giugno

Approvato anche l’emendamento 5.21, che va a riscrivere struttura e criteri di partecipazione del concorso straordinario. Inizialmente previsto in un periodo di tempo lungo, ovvero entro il 31 dicembre, il nuovo concorso straordinario dovrebbe prendere il via entro giorno 15 giugno.

La prova concorsuale sarà singola, successivamente alla quale si terrà un anno di prova e formazione – quest’ ultima da svolgere in ambito universitario -propedeutico all’ottenimento della conferma in ruolo.

Criteri di partecipazione

Le categorie interessate sono le seguenti:

  • Docenti non già compresi nei partecipanti al ciclo di assunzioni da GPS/elenchi aggiuntivi dell’a.s. 2021/22
  • Docenti che hanno svolto, entro la data limite di presentazione della domanda di partecipazione, 36 mesi di servizio – ovvero tre annualità – . Questo deve essere stato svolto presso scuole statali, in un periodo anche non consecutivo ma compreso negli ultimi cinque anni. Almeno un anno di servizio deve essere stato prestato nella classe di concorso per cui si presenta domanda di partecipazione.

vedi anche: Approvato l’emendamento per il concorso straordinario docenti con servizio. Le nuove date per la prova scritta


 


 

Fonte: Universo Scuola | pubblicato in data