Categorie
News DSGA Online News RSS

Arriva lo SPID, che spazzerà le cattive abitudini

Cerca nel sito

Abbiamo già anticipato che le PP.AA. devono dismettere le vecchie credenziali per l’accesso ai siti web e permettere l’accesso solo con SPID CIE o CNS; il termine, che sembrava molto lontano, è stato il 30 settembre 2021.

Pressoché tutte le PP.AA. hanno legali rappresentanti che non operano materialmente sui siti web e, pertanto, si stanno creando funzioni di delega ad altro personale amministrativo.

Ovviamente, presupposto di tutto ciò che segue è che l’amministrativo che dovrà lavorare sui siti possieda SPID, CIE o CNS sue personali, altrimenti a queste procedure non c’è accesso.

Esiste lo SPID “per uso professionale”, ma AGID, nell’emanare linee guida per disciplinare il rilascio di questa SPID, chiarisce che questa identità digitale è utile a provare l’appartenenza di una persona fisica all’organizzazione di una persona giuridica, ma non costituisce prova dei
poteri di rappresentanza di quella persona giuridica.

Quindi, essenzialmente non serve ai nostri fini: bisogna vedere cosa fare ente x ente … INPS Lo SPID INPS è il più semplice di tutti. L’INPS infatti opera con un adeguamento automatico delle utenze esistenti alle nuove modalità di accesso: le abilitazioni INPS sono attribuite alla persona, in quanto sono abbinate al Codice Fiscale che veniva inserito assieme al PIN per accedere ai servizi online.

Di conseguenza l’utente già abilitato personalmente, operatore di una P.A. può accedere al sito INPS con SPID o CIE o CNS personali e ritroverà gli stessi servizi di prima, Il problema si può presentare solo se, disgraziatamente, non era stato abilitato l’operatore ma solo il legale rappresentante dell’ente (dirigente scolastico), di cui poi si usavano le credenziali (abitudine sbagliata assai comune che finalmente SPID spazzerà via). In tal caso occorre chiedere l’abilitazione del soggetto che materialmente userà il servizio, con le procedure previste per quel servizio.
INAIL Inail ha scelto di approcciarsi a questa novità per gradi. Prima ha cessato di rilasciare username e password, poi ha imposto l’accesso con SPID dal 1marzo 2021 alle utenze “Gestione in conto Stato”. Infine, dal 1ottobre si può accedere solo con SPID-CIE-CNS. La procedura è più semplice da fare che da descrivere: essenzialmente si tratta di creare dei
“delegati” per ciascuno dei profili operativi della scuola. Prima però i delegati devono registrarsi sul sito come “utenti con credenziali dispositive”… non è complicato ma bisogna essere attenti.

MEPA Sul MEPA già si accede con SPID, CIE e CNS e l’accesso è già previsto per diversi profili.

Come sappiamo il P.I. (punto istruttore) è colui che istruisce la pratica, mentre il P.O. (punto ordinante) è il dirigente/legale rappresentante, colui che la conclude; a seconda delle credenziali SPID inserite, già ora si accede con il proprio profilo di P.I./P.O.. In molti uffici si usa però sempre e solo l’utenza del P.O. o al massimo il P.O. si limita a firmare gli ordini. Il caricamento a sistema vero e proprio lo fanno gli uffici di segretaria, cioè i Punti Istruttori, spesso usando le credenziali del Punto Ordinante e non credenziali proprie. Con le nuove procedure obbligatorie non è più possibile: ogni persona ha un suo proprio profilo al quale verrà collegata la SPID, CIE e CNS che rappresenta l’identità digitale di questa persona … non ci sono più solo mere password …. da aggirare.

Scarica la miniguida: miniguida-delega-spid

 


 

Fonte: DSGA Online | pubblicato in data