Categorie
Pensioni e Previdenza

Messaggio Inps N° 4842 del 28/12/2018

Cerca nel sito

OGGETTO:Interventi effettuati nel corso dell’anno 2018 sulla applicazione Nuova Passweb. Indicazioni sulla manualistica e riferimenti per supporto e chiarimenti
  

Con il presente messaggio si forniscono informazioni sugli aggiornamenti apportati all’applicazione Nuova Passweb e al Manuale Interattivo pubblicato sul sito istituzionale dell’INPS.

1.   Aggiornamenti della applicazione Nuova Passweb

Gli aggiornamenti in argomento, di seguito illustrati, riguardano sia le funzioni disponibili agli operatori di sede ed agli operatori di ente sia le funzioni disponibili all’amministratore di Posizione Assicurativa (PA).

1.1.     Interventi che hanno impatto sugli operatori di sede

Gli interventi effettuati che hanno impatto sugli operatori di sede sono i seguenti:

a)      collegamento all’Estratto Conto Unex da Nuova Passweb;

b)      nuove funzioni per la gestione in posizione assicurativa dei periodi di contribuzione aggiuntiva:

  • funzione “Lista Contribuzione Aggiuntiva”, che consente di visualizzare, in una lista separata e dedicata, i periodi della posizione assicurativa relativi alla contribuzione aggiuntiva;
  • nuova informazione di “stato” sui periodi di contribuzione aggiuntiva, che può assumere i seguenti valori:
    –        DA VERIFICARE: è lo stato impostato di default e richiede un intervento da parte dell’operatore di sede che deve provvedere alla relativa valutazione;
    –        CONFORME AL PROVVEDIMENTO: indica che il periodo di contribuzione aggiuntiva è conforme ai provvedimenti di autorizzazione alla contribuzione aggiuntiva emessi dall’INPS;
    –        ASSENZA DEL DIRITTO: indica che il periodo di contribuzione aggiuntiva non è conforme ai provvedimenti di autorizzazione alla contribuzione aggiuntiva emessi dall’INPS;
  • funzione “Visualizza Provvedimenti”, che consente di visualizzare i provvedimenti di autorizzazione alla contribuzione aggiuntiva. Attraverso tale funzione l’operatore può consultare lo stato di tali provvedimenti e decidere conseguentemente lo stato da associare ai periodi di contribuzione aggiuntiva (“Conforme al Provvedimento” o “Assenza del Diritto”);
  • possibilità di modificare l’informazione di “stato” associata ai periodi di contribuzione aggiuntiva. L’operatore di sede, dopo la verifica sulla congruità dei periodi di contribuzione aggiuntiva rispetto ai relativi provvedimenti di autorizzazione, può aggiornare l’informazione da associare ai periodi di contribuzione aggiuntiva selezionando lo stato “Conforme al Provvedimento” o “Assenza del Diritto”;
  • modifica della visualizzazione su Estratto Conto dei periodi di contribuzione aggiuntiva, per i quali i giorni di diritto e i giorni di misura sono sempre pari a zero. Tali periodi di contribuzione aggiuntiva infatti non devono incidere in alcun modo nel calcolo dell’anzianità contributiva;

c)       simulazione della Posizione Assicurativa per UNICARPE, che consente di elaborare, anche in costanza di un’attività di servizio, la simulazione della PA per UNICARPE al fine di visualizzare, su una nuova pagina appositamente creata, le eventuali anomalie specifiche per la pensione UNICARPE presenti sulla posizione. In particolare, attraverso tale funzione è possibile svolgere le seguenti attività:

  • visualizzare la lista dei periodi ritenuti validi al fine della liquidazione del trattamento pensionistico e i periodi che, contenendo anomalie, sono stati rimossi o modificati durante la simulazione secondo le regole specifiche della liquidazione del trattamento pensionistico;
  • consultare le anomalie rilevate nella simulazione nella pagina “Lista Anomalie”, che fornisce per ciascuna di esse i dettagli necessari, di seguito elencati, per provvedere alla risoluzione:
    –        criticità dell’anomalia (bloccante/non bloccante);
    –        periodo in cui è stata rilevata l’anomalia;
    –        tipo di anomalia;
    –        controllo che ha generato l’anomalia;

d)      nella pagina “Lista Rapporti di Lavoro” sono disponibili i seguenti due nuovi filtri:

  • Sede di Servizio: utilizzando questo filtro saranno presentati i soli periodi aventi la Sede di Servizio coincidente con la Sede selezionata dall’operatore;
  • Tipo Servizio: utilizzando questo filtro saranno presentati i soli periodi con Tipo Servizio coincidente con il Tipo Servizio selezionato dall’operatore;

e)      predisposizione dei nuovi codici delle anomalie riferite ai periodi di Contribuzione Aggiuntiva: il calcolo delle anomalie verifica la coerenza normativa dei periodi da Contribuzione Aggiuntiva, che devono sovrapporsi a periodi in Posizione Assicurativa con Tipo di Servizio corrispondenti ad Aspettative Sindacali e/o Elettive e/o Ordinario. I periodi di contribuzione aggiuntiva non possono sovrapporsi a periodi in Posizione Assicurativa diversi da quelli sopra indicati e, nel caso ciò avvenga, sarà segnalata una anomalia.

1.2. Interventi con impatto sia sugli operatori di sede che sugli operatori di ente

Gli interventi effettuati che hanno impatto anche sugli operatori di ente sono i seguenti:

a)   modifiche alle funzionalità di ultimo miglio:

  • è stata aggiunta la voce “D.Lgs 165/97 art.4” sui dati integrativi/miglioramenti contrattuali: l’operatore può visualizzare, inserire o modificare l’importo della nuova voce presente nei dati integrativi/miglioramenti contrattuali;
  • è stata aggiunta la funzione “Copia dati di Ultimo Miglio per Articolo 40”: in presenza di dati integrativi per i periodi applicazione dell’art. 40 del D.P.R. n. 382/80, l’operatore ha la possibilità di eseguirne la copia;
  • è stata aggiunta la funzione di certificazione massiva dei “Periodi di applicazione del D.P.R. 382/80 art.40”: tale modalità consente di effettuare la certificazione su tutti i periodi contemporaneamente evitando di dover agire sui singoli periodi;
  • per la sistemazione delle voci retributive previste nell’ultimo miglio sono state aggiunte le seguenti voci:
    –     indennità di impiego operativo per reparti di campagna, imbarco, controllo spazio aereo;
    –     quote mensili (art. 161 della legge n. 312/80);
  • per la sistemazione delle voci presenti nella pagina dei dati pensionistici sono state eliminate le seguenti voci:
    –     importo della retribuzione D.P.R. n. 382/80, art.40;
    –     importo della retribuzione L. n. 336/70, art.2;
    –     importo della retribuzione D.Lgs. n. 165/97, art.4;
  • per la sistemazione delle voci presenti nei benefici alla cessazione sono state aggiunte le seguenti voci:
    –     importo della retribuzione n. D.P.R. 382/80, art.40;
    –     personale destinatario del beneficio di cui all’art. 27, comma 3, D.lgs. n. 334/2000;
  • è stata aggiunta la funzione di inserimento di diversi miglioramenti contrattuali. Per ciascun miglioramento contrattuale l’operatore di ente deve inserire i seguenti dati:
    –     la data di decorrenza del miglioramento contrattuale;
    –     le spettanti voci retributive di ultimo miglio;
  • è stata aggiunta la funzione di visualizzazione della fonte dei dati di Ultimo Miglio: nella visualizzazione del dettaglio dei dati integrativi nei dati di Ultimo Miglio, l’operatore ora ha a disposizione il pulsante per visualizzare la fonte del dato;

b)    inserimento di un controllo sull’inoltro da parte delle sedi agli enti gestiti: per l’inoltro agli enti gestiti (invece che all’ente gestore) viene chiesta conferma all’operatore di sede dell’operazione di invio. Non è consentito dall’applicazione procedere all’inoltro all’ente gestito sul quale non risulti abilitato nessun operatore di ente. In caso di presenza di un ente gestore si consiglia alle sedi di inoltrare le richieste sempre all’ente gestore e non ai singoli enti gestiti;

c)    modifica del controllo sulla funzione di Inserimento Anticipo DMA: è stato modificato il controllo che verifica la presenza di una domanda di pensione per consentire l’anticipo DMA. L’applicazione Nuova Passweb consente di inserire l’anticipo DMA allorché risulti presente una domanda di pensione anche sul sistema WEBDOM, oltre che sul SIN;

d)    visualizzazione della lista degli enti gestiti dall’ente gestore: l’operatore di ente può visualizzare la lista degli enti gestiti o l’ente da cui è eventualmente gestito. Tale funzionalità è disponibile agli operatori di ente e, a breve, anche agli operatori di sede;

e)    autorizzazione all’accesso alle Posizioni Assicurative per Ente di Appartenenza: gli operatori di ente abilitati sul Codice Fiscale e Progressivo di un Ente di Appartenenza possono accedere e lavorare su tutte le posizioni che hanno il medesimo Codice Fiscale e Progressivo come Ente di Appartenenza, indipendentemente dalla Sede di Servizio delle singole posizioni. Tale evoluzione procedurale consente agli operatori di Enti che hanno una gestione centralizzata delle Posizioni Assicurative di richiedere un’unica abilitazione a Nuova Passweb per il Codice Fiscale dell’Ente di Appartenenza.

1.3. Nuove funzioni disponibili all’amministratore PA

Le nuove funzioni disponibili all’amministratore PA sono le seguenti:

a)   la possibilità di inserire un ente gestore indicando tutte le Sedi di Servizio gestite;

b)   la possibilità di de-consolidare una posizione;

c)   la possibilità di avviare una pre-elaborazione per la funzione “Simula la mia pensione”.

1.4. Ottimizzazione dei dati esposti da PA alle Prestazioni ed alle Pensioni

Per migliorare la qualità dei dati e le prestazioni in termini di tempi di risposta dei dati esposti da PA alle Prestazioni SIN ed alle Pensioni SIN sono stati apportati i seguenti aggiornamenti:

a)    adeguamento della procedura di elaborazione delle posizioni assicurative per le Pensioni SIN nel caso di un’alta numerosità di periodi: atteso che è stato previsto un numero massimo di periodi che la procedura di elaborazione può trattare in modalità sincrona, con l’aggiornamento in parola, nel caso in cui la numerosità dei periodi superi tale limite, la posizione è elaborata per la Pensione SIN in modalità asincrona. Un opportuno messaggio avvisa l’operatore di sede al riguardo. L’esito della elaborazione della posizione sarà disponibile all’operatore che ha in carico il trattamento pensionistico in un momento successivo, al massimo il giorno successivo;

b)    modifica sui Dati di PA esposti alle prestazioni ed alle pensioni: il servizio è stato modificato, come illustrato di seguito, per elaborare in modo opportuno i periodi di contribuzione aggiuntiva in base allo stato impostato dall’operatore di sede e descritto precedentemente:

  • i periodi nello stato “DA VERIFICARE” e “ASSENZA DEL DIRITTO” non passano da PA alle prestazioni/pensioni;
  • i periodi nello stato “CONFORME AL PROVVEDIMENTO” passano da PA alle prestazioni/pensioni.

1.5. Interventi sulla funzionalità di Caricamento Massivo (utilizzata dal profilo Certificatore di Ente)

Gli interventi effettuati che hanno impatto sul Caricamento Massivo sono i seguenti:

a)    richiesta scarico e lavorazione per anno solare: l’operatore può indicare un anno di lavorazione in fase di acquisizione richiesta. Le lavorazioni saranno limitate all’anno indicato ma il numero massimo di Codici Fiscali inseribili in una singola richiesta è pari a 4000. Per le richieste che non specificano un anno di lavorazione il numero massimo di Codici Fiscali per richiesta rimane fissato a 400. Questa modifica permette di gestire un maggior numero di posizioni in una singola richiesta di Caricamento Massivo a fronte di esigenze di sistemazioni di Posizioni Assicurative concentrate su un numero limitato di anni solari;

b)    gestione data limite dinamica per lo scarico e l’aggiornamento dei dati: il Caricamento Massivo considera l‘effettiva data di blocco della PA per il corrispondente Ente di Appartenenza. Questa evoluzione permette di estendere l’uso del Caricamento Massivo ai periodi di servizio dal 1° ottobre 2012 al 31 dicembre 2013 sulle posizioni assicurative appartenenti agli Enti Statali caratterizzati da una Data di Blocco PA al 31 dicembre 2013;

c)    lavorazione Caricamento Massivo per Sede di Servizio: l’accesso alle posizioni assicurative da Caricamento Massivo è possibile adesso sulle posizioni della singola Sede di Servizio su cui è stato abilitato l’operatore di ente. In precedenza la lavorazione era garantita solo agli operatori abilitati sull’Ente di Appartenenza.

d)    miglioramento Messaggistica Errori: la messaggistica sugli errori nei Codici Fiscali, in fase di acquisizione richiesta, è stata raffinata sostituendo un messaggio generico di errore con i seguenti messaggi specifici:

  • “Codice fiscale non presente in anagrafica”: l’errore è rilevato quando la persona non è presente in anagrafica INPS;
  • “Iscritto non vigente”: l’errore è rilevato quando la persona non è un iscritto vigente (ad esempio, un pensionato);
  • “Iscritto già presente nella richiesta numero XXXXX”: l’errore è rilevato quando è già in lavorazione un’altra richiesta dell’iscritto. Per facilitare la gestione di questo tipo di anomalia, nel messaggio di errore è indicato il numero della richiesta di Caricamento Massivo dove lo stesso Codice Fiscale è già presente.

2.   Aggiornamento del Manuale Interattivo sul sito www.inps.it

Nella scheda prestazione “Dipendenti Pubblici: servizi per Amministrazioni, Enti e aziende”, nella sezione “Passweb”, dedicata all’applicazione Nuova Passweb, è stato pubblicato il Manuale Interattivo aggiornato relativo alla medesima applicazione. Al Manuale Interattivo si accede dal sito www.inps.it e non più dalla precedente URL, che sarà a breve dismessa e, conseguentemente, non più raggiungibile.

Il manuale interattivo rappresenta un agile strumento di apprendimento, realizzato appositamente per guidare le amministrazioni nella comprensione delle nuove funzionalità a disposizione dell’applicazione Nuova Passweb.

Le principali novità inserite nel Manuale Interattivo, rispetto alla precedente versione, sono le seguenti:

  1. realizzazione di cinque pillole formative che spiegano le funzioni utilizzabili dall’amministrazione relativamente alla funzionalità del caricamento massivo;
  2. realizzazione di due pillole formative che spiegano come utilizzare le due funzioni di “Calcolo quote pensionistiche” e “Calcolo anzianità”;
  3. realizzazione di una pillola formativa che spiega la modalità di valorizzazione dell’Ultimo Miglio TFS;
  4. realizzazione di una pillola formativa che spiega la modalità di Inserimento delle Voci Retributive nei periodi afferenti i provvedimenti di riscatto e ricongiunzione con onere.

3.   Documentazione sulle procedura Nuova Passweb

La manualistica è disponibile:

a)   sul sito Internet nella scheda prestazione “Dipendenti pubblici: servizi per amministrazioni, enti e aziende” nella sezione “Passweb”. In tale sezione sono caricati, per gli operatori di ente, i seguenti manuali:

  1. il manuale utente PDF aggiornato (versione 1.14 del 20/09/2018) relativo all’applicazione Nuova Passweb per gli enti;
  2. l‘Istruzione operativa aggiornata (versione 1.1 del 01/10/2018) che spiega l’utilizzo del Caricamento Massivo per gli enti;
  3. il tracciato del file csv aggiornato (versione 2.0 del 25/08/2017) da utilizzare nel Caricamento Massivo;

b)   nella Intranet dell’Istituto, nella sezione “Manuali” della pagina della Direzione centrale Entrate e recupero crediti. In tale sezione sono pubblicati, per gli operatori di sede, i seguenti manuali:

  1. il manuale utente PDF aggiornato (versione 1.14 del 20/09/2018) relativo all’applicazione Nuova Passweb per gli operatori di sede;
  2. il manuale utente PDF aggiornato (versione 2.3 del 15/03/2018) per gli utenti amministratori della applicazione Nuova Passweb (riservato alla Direzione generale).

 4.   Richieste di supporto e chiarimenti

Gli operatori di ente possono richiedere supporto, a seconda del tipo di problematica, alle seguenti caselle di posta:

  1. [email protected]: per chiedere supporto nell’utilizzo della procedura di Caricamento Massivo come da messaggio n. 1649 del 2017;
  2. [email protected]: per segnalare eventuali anomalie tecniche sulla applicazione Nuova Passweb, come indicato nella circolare n. 49 del 2014;
  3. alle caselle istituzionali presenti sul sito www.inps.it per eventuali quesiti amministrativi.

Gli operatori di sede possono aprire un TICKET, utilizzando il sistema SIN, per segnalare eventuali anomalie tecniche sulla applicazione Nuova Passweb. Possono inoltre richiedere supporto alle seguenti caselle di posta:

  1. [email protected]: per chiedere la gestione di un eventuale sblocco sulla posizione assicurativa per situazioni particolari e critiche che lo rendano necessario come da messaggio n. 373 del 2017;
  2. ECdipendentipubbli[email protected]: per richiedere l’abilitazione o disabilitazione al profilo “Operatore Funzioni di Servizio PA” come da messaggio n. 634/2016.
  3. [email protected]per sottoporre eventuali quesiti amministrativi alla Direzione centrale Entrate e recupero crediti nell’ambito dell’area Posizione Assicurativa Gestione Dipendenti Pubblici.

Si fa presente che non saranno evase richieste di supporto che contravvengono alle indicazioni qui fornite. In particolare non potranno essere evase richieste di supporto provenienti dalle Strutture territoriali su canali dedicati agli enti e, viceversa, richieste di supporto da parte degli enti su canali dedicati alle Strutture territoriali.

 Il Direttore Generale Vicario 
 Vincenzo Damato