Categorie
Pensioni e Previdenza

Circolare Inps N° 101 del 20/06/2017

Cerca nel sito

OGGETTO:Consolidamento della banca dati delle posizioni assicurative dei dipendenti pubblici – Avvio delle lavorazioni del Lotto4 e passaggio in SIN2 delle posizioni degli iscritti alla Cassa Stato.
SOMMARIO:Indicazioni operative per la sistemazione delle posizioni degli iscritti inseriti nel Lotto4 con la piena adozione del nuovo sistema informativo, l’erogazione delle prestazioni pensionistiche in vigenza e del trattamento di pensione sulla base dei dati presenti nel conto assicurativo per gli iscritti alla Cassa Stato.

Premessa

Completato il passaggio su Nuova Passweb di tutte le posizioni dei lavoratori pubblici iscritti a gestioni diverse dalla Cassa Stato, hanno preso avvio le attività per il passaggio al nuovo sistema delle posizioni dei dipendenti delle amministrazioni dello Stato, come annunciato con Circolare 5/2017.

La stessa Circolare 5/2017 ha  fornito le prime indicazioni operative per il passaggio a SIN2 delle posizioni dei dipendenti del comparto scuola del Ministero Istruzione, Università e Ricerca (nel seguito MIUR) e per la definizione a regime con il nuovo sistema dei trattamenti di pensione aventi decorrenza dal prossimo 1° settembre 2017.

Proseguendo nelle attività di consolidamento della banca dati delle posizioni assicurative dei dipendenti pubblici, previste dalle Circolari n.49 del 3 aprile 2014, n.148 del 21 novembre 2014, n. 12 del 29/01/2016, viene reso disponibile per la lavorazione, tramite applicativo Passweb, il quarto lotto di posizioni, denominato Lotto4.

La presente Circolare fornisce le indicazioni operative per la sistemazione delle posizioni inserite nel Lotto4, nonché per il passaggio a SIN2 dell’intera platea degli iscritti alla Cassa Stato.

1.    Avvio delle lavorazioni delle posizioni inserite in Lotto4 e relativo passaggio a SIN2 degli iscritti Cassa Stato

Le nuove procedure sono state adottate progressivamente, con una tempistica dettata dai tempi necessari a far recepire agli enti iscritti l’entità delle novità introdotte e dei benefici che queste comportano.

Questo determina la coesistenza temporanea di due diverse piattaforme informatiche e delle relative diverse modalità di lavoro. Come detto, mentre per gli iscritti dipendenti di Enti Locali è stata adottata a regime la nuova procedura, per i soli iscritti alla Cassa Stato coesistono due diversi regimi.

Per procedere nell’operazione di consolidamento delle posizioni assicurative in corso, effettuata dalle Sedi Inps, è necessario rendere lavorabili su Nuova Passweb tutte le posizioni dei dipendenti pubblici.

A tal fine l’Istituto sta procedendo con il passaggio alla nuova piattaforma delle posizioni degli iscritti Cassa Stato secondo il Piano di migrazione come di seguito definito.

1.1. Attività propedeutiche al passaggio delle Amministrazioni Statali al sistema nuova PAssWeb.

Per preparare il passaggio al nuovo sistema, la Direzione Centrale Entrate e Recupero Crediti – Area Posizione Assicurativa Gestione Pubblica – ha effettuato incontri con le Amministrazioni statali per la condivisione dell’intervento e per definire modalità massive di correzione/integrazione delle posizioni da parte degli enti datori di lavoro.

Il “protocollo” adottato nei rapporti con le amministrazioni statali prevede 3 diversi livelli di intervento:

  • incontri preliminari con i vertici delle Amministrazioni per la condivisione dell’obiettivo e l’avvio delle attività.
  • Incontri operativi per la definizione degli interventi specifici per ciascuna amministrazione.
  • Attività di formazione relativa all’utilizzo dell’applicativo Passweb per la gestione dei conti assicurativi, al fine di rendere l’Amministrazione statale in condizione di gestire le posizioni assicurative con il nuovo sistema.

L’attività proseguirà nel corso del 2017 è interesserà tutte le amministrazioni statali.

Per quanto riguarda gli iscritti Miur Scuola, come da Circolare 5/2017, le attività di formazione sono curate dalle Direzioni Regionali Inps.

1.2. Piano di migrazione delle posizioni degli iscritti Cassa Stato

Sulla base degli incontri preparatori avuti nel corso del 2016 con le Amministrazioni dello Stato, come sopra descritti, è stato predisposto il piano per la migrazione delle posizioni degli iscritti Cassa Stato.

I mesi di Gennaio e Febbraio 2017 sono stati dedicati alla migrazione delle posizioni inserite nel Lotto 4, ovvero le posizioni del personale della scuola nato fino al 1955, come anticipato da Circolare 5/2017, nonché del personale delle Università statali e non statali, dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia delle Dogane.

Nel mese di Marzo 2017 sono state migrate le posizioni del Ministero della Difesa con particolare riferimento a Arma Carabinieri, Esercito e Aeronautica e Guardia di Finanza.

Nel secondo trimestre del 2017 si procederà con la migrazione di tutte le restanti posizioni del MIUR.

Nel terzo trimestre del 2017 è prevista la migrazione di tutte le restanti posizioni degli iscritti alla Cassa stato (Ministeri, Polizia, ecc).

Come è noto, per le posizioni sulla vecchia procedura, l’Estratto Conto è fermo al 30/09/2012 e le prestazioni sono liquidate sulla base dei dati inviati dall’ente datore di lavoro con Modello PA04, indipendentemente da quanto presente sul conto assicurativo e trasmesso dallo stesso Ente tramite denuncia.

Dal momento del passaggio delle posizioni sulla nuova piattaforma, secondo il seguente calendario, l’iscritto visualizza il proprio estratto conto aggiornato fino all’ultima denuncia inviata dal datore di lavoro, e le prestazioni sono liquidate sulla base delle informazioni presenti sul conto individuale assicurativo alimentato con le denunce mensili analitiche (Uniemens – ListaPos PA), integrato con le ulteriori informazioni utili specifiche di ciascuna prestazione (c.d. “ultimo miglio”).

Tipologia PosizioniNumero PosizioniCalendario delle migrazioni
MIUR nati fino al 1955 , Università Statali e non, Agenzia delle Entrate, Agenzia delle Dogane320.000 Gennaio-Febbraio 2017
Ministero Difesa (Carabinieri – Esercito – Aeronautica – Marina), Guardia di Finanza300.000 Marzo 2017
Restante MIUR(esclusi iscritti di Marche, Veneto, Toscana, Avellino, Sondrio, Reggio Emilia migrati nel 2016 come sedi pilota)650.000Aprile-Maggio-Giugno 2017
Altre Amministrazioni Statali (Ministeri, Polizia, ..)600.000Luglio-Settembre-Ottobre 2017

1.3.  Il datore di lavoro nella sistemazione della PA

L’applicativo PassWeb è il canale di colloquio privilegiato e bidirezionale di scambio telematico fra Inps e Amministrazione Datore di lavoro, con l’esclusione di documenti cartacei. Tramite Passweb è possibile sottoporre (o ricevere) le esigenze di verifica e di sistemazione dei conti individuali. Le richieste di sistemazione predisposte da Inps sono automaticamente disponibili su Passweb (scrivania virtuale) per i Datori di lavoro abilitati.

Attraverso Passweb l’Amministrazione può consultare le posizioni assicurative dei propri dipendenti come risultano nella banca dati Inps e attivarne in autonomia la sistemazione.

La posizione assicurativa è alimentata dal datore di lavoro attraverso diversi canali di trasmissione delle informazioni, già illustrati nella Circolare 12/2016 e precedent, con riferimento agli iscritti dipendenti di enti locali, i quali sono da utilizzare in via esclusiva o alternativa secondo il seguente schema, relativo anche alle amministrazioni dello Stato:

  • periodi retributivi dal 1° ottobre 2012 o dal 1° gennaio 2014 (per gli iscritti alla CTPS, di cui MEF-SPT è sostituto d’imposta): utilizzo esclusivo del flusso UniEmens;
  • periodi retributivi dal 1° gennaio 2005 al 30 settembre 2012 o al 31 dicembre 2013 per gli iscritti alla CTPS, di cui MEF-SPT è sostituto d’imposta : flusso UniEmens, Passweb;
  • periodi retributivi antecedenti il 1° gennaio 2005: Passweb.

Pertanto, il sistema, a regime, prevede che attraverso la compilazione e l’invio della ListaPosPA con flusso UniEmens gli enti datori di lavoro comunichino i dati per l’alimentazione della posizione assicurativa, oltreché per il calcolo del dovuto contributivo.

In fase di sistemazione della posizione assicurativa, viene verificata la congruenza e la completezza dei dati acquisiti e sono attivati i diversi canali per l’eventuale correzione, in via esclusiva o alternativa tra essi, come sopra specificato.

Si sottolinea l’urgenza che le Amministrazioni siano abilitate all’applicativo Passweb, che è lo strumento esclusivo per la correzione dei periodi antecedenti il 1/1/2005. Le indicazioni per richiedere l’abilitazione sono contenute nella Circolare 71/2016, alla quale si rinvia.

2.   Il Lotto4 

Con il Lotto4, che interessa circa 320mila iscritti, prende avvio il passaggio massivo su Nuova Passweb delle posizioni degli iscritti alla Cassa Stato (CTPS).

Sono inserititi nel Lotto4, gli iscritti MIUR nati fino al 1955, il personale delle Università, Statali e Non statali, il personale della Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia delle Dogane.

Nella selezione delle posizioni non è stato applicato nessun requisito specifico se non quello dell’Amministrazione di appartenenza: potranno, quindi, essere presenti domande di prestazioni pensionistiche in vigenza, richieste di variazione posizione assicurativa e domande di pensione.

Per consentire la gestione specifica delle posizioni di iscritti prossimi a pensione del comparto scuola, il Lotto4 è distinto in:

  • Lista 1, che comprende circa 140mila posizioni, esclusivamente di iscritti MIUR, nati fino al 1955, soggetti potenziali pensionandi che potranno conseguire la pensione di vecchiaia o anticipata dal 2017;
  • Lista 2, riguardante circa 180mila iscritti dipendenti delle Università, Agenzia delle Entrate e Agenzia delle Dogane. In questa lista sono state, inoltre, inserite le residuali posizioni non lavorate precedentemente comprese nel Lotto2.

Per ciascuna delle liste sono di seguito illustrate le modalità specifiche di trattazione.

3.   Indicazioni operative per la lavorazione del Lotto 4 

Per le posizioni comprese nel Lotto4 sono confermate le modalità di lavorazione da parte dell’operatore di sede definite con Circolari 148/2015 e 12/2016, ai fini della sistemazione delle posizioni assicurative, che ad ogni buon conto si riportano sinteticamente.

Le posizioni devono essere lavorate con l’apertura della “Sistemazione della posizione assicurativa”.

Prioritariamente e in via propedeutica ad ogni intervento successivo deve essere effettuata la “Memorizzazione del fascicolo”.

Nella successiva fase di “Correzione della PA” dovranno essere risolte le segnalazioni attivate da sistema in Area di lavoro, le eventuali RVPA, nonché le ulteriori esigenze di correzione individuate e inserite in Area di lavoro dall’operatore (es. individuazione di errori potenziali). In questa fase devono essere effettuate la verifica complessiva della congruità della posizione assicurativa, la verifica dei c.d. “errori potenziali” e il conseguente aggiornamento della PA (errori potenziali che si dimostrano errori effettivi) o la conferma dei dati (errori potenziali che si dimostrano condizioni fisiologiche).

Per quanto attiene la trattazione delle criticità potenziali, si specifica che quando a seguito di istruttoria l’operatore rileva che si tratta di un errore effettivo, questo va ovviamente corretto. Qualora la criticità potenziale non rilevi un errore effettivo, bensì una situazione fisiologica, il dato va comunque confermato.

Il relativo periodo, in quanto oggetto di istruttoria, deve essere in entrambi i casi validato dall’operatore o, se è stato necessario coinvolgere il datore di lavoro, certificato da quest’ultimo.

La validazione è effettuata dall’operatore INPS e attesta la verifica eseguita, sulla base di documentazione presente nel fascicolo o tramite la consultazione delle banche dati disponibili, sui dati di un periodo a una certa data; la certificazione è invece propria dell’ente.

Si fa presente che la posizione assicurativa considera certificati:

–   i periodi da rapporto di lavoro denunciati dal datore di lavoro tramite i flussi contributivi (DMA e UniEmens).

–   i periodi da rapporto di lavoro comunicati tramite la funzione di Caricamento Massivo presente nell’applicativo Nuova Passweb. Tale applicazione è utilizzabile dagli enti per i periodi di servizio fino al 30/9/2012.

Se un periodo proveniente dai suddetti flussi certificati è  modificato dall’operatore perché non corretto, è necessario, a seguito della modifica, effettuare, da parte dell’operatore, la validazione.

La validazione costituisce parte integrante dell’ordinaria attività di sistemazione della posizione assicurativa, della quale è utile ribadire la valenza: i periodi di posizione assicurativa, ancorchè esatti e verificati ad una certa data, devono essere validati per essere riconosciuti utili ai fini delle prestazioni.

La presenza di periodi non validati incide, inoltre, sull’attendibilità della proiezione di pensione prospettata all’iscritto dal servizio “La mia Pensione”, del quale è prevista l’estensione ai dipendenti pubblici.

Nel caso di definizione di una prestazione, la posizione assicurativa non deve essere aggiornata ai soli fini della prestazione, ma essere oggetto di sistemazione nella sua interezza.

La correzione sarà effettuata prioritariamente tramite istruttoria interna, attraverso la consultazione degli atti e banche dati disponibili in Istituto.

In presenza di RVPA o di domande di riscatto, ricongiunzione o computo, il relativo procedimento istruttorio deve essere sempre chiuso in area di lavoro nella procedura nuova passweb.

Pertanto, qualora in istruttoria interna non sia stato possibile riscontrare gli elementi utili alla definizione delle predette prestazioni, l’operatore invierà la relativa segnalazione all’ente datore di lavoro, che dovrà provvedere alla chiusura della stessa entro 60 giorni.

Se l’ente non provvede nel suddetto termine, l’operatore di sede procede alla chiusura delle relative segnalazioni e chiude la sistemazione e la prestazione è erogata sulla base di quanto presente in banca dati.

I dati presenti in posizione assicurativa, dei quali in fase di sistemazione viene accertata la congruità sul piano logico – formale, e che non presentino anomalie né elementi di indeterminatezza nella fonte e/o nei contenuti, integrati con le informazioni specifiche per ogni prestazione (c.d. “ultimo miglio”), sono direttamente utilizzabili ai fini della determinazione delle prestazioni e delle pensioni.

Per quanto riguarda le banche dati utilizzabili in istruttoria interna, ha una particolare valenza il sistema informativo NoiPA del Ministero Economia Finanze (MEF), realizzato per gestire i dati dei dipendenti amministrati e assicurare la presa in carico del trattamento economico del personale centrale e periferico della Pubblica Amministrazione e che elabora i dati giuridico-economici anche ai fini degli adempimenti previdenziali previsti dalla normativa vigente. E’ gestito da NoiPA il personale della maggior parte delle Amministrazioni statali, nonché di alcuni Enti locali.

In presenza di domanda di pensione, dalla banca dati NoiPA  può  essere reperito anche il dato utile all’ultimo miglio, nonché per procedere all’anticipo DMA.

Criteri lavorazione Lista1

La Lista1, che come detto comprende i potenziali pensionandi del settore Scuola, è definita in base all’età del soggetto, con l’obiettivo di anticipare la sistemazione delle posizioni degli iscritti MIUR più vicini al pensionamento. Questa attività preventiva consentirà di ridurre le attività di aggiornamento e correzione della PA al momento della domanda di pensione, e quindi di erogare tempestivamente la relativa prestazione.

In via prioritaria, dovranno essere sistemate le posizioni comprese nelle liste fornite dal MIUR dei pensionandi con decorrenza 1/9/2017.

L’attività di sistemazione della Lista 1, considerata la tipicità delle posizioni degli iscritti del comparto scuola, che sono pressoché complete in quanto risultano alimentate con regolarità dal MIUR tramite flussi certificati (Denunce NOIPA), avverrà sulla base del ricorso sistematico alle banche dati disponibili, in particolare, tramite la consultazione incrociata del portale Sidi del MIUR e il portale NoiPA per l’acquisizione dei dati giuridici ed economici eventualmente carenti nel conto assicurativo.

Eventuali modifiche al trattamento economico, che dovessero essere apportate dal datore di lavoro per ricostruzione di carriera, saranno acquisite in posizione assicurativa solo a seguito della relativa denuncia contributiva e formeranno oggetto di ricalcolo di pensione.

Le Direzioni Regionali che per la sperimentazione delle pensioni MIUR dell’anno 2016 o a seguito della Circolare 5/2017 hanno stipulato accordi di collaborazione con gli Uffici Scolastici Regionali e/o gli Istituti scolastici, continueranno ad operare secondo tali accordi e in attuazione di quanto previsto dalla presente circolare.

Criteri lavorazione Lista2

La sistemazione delle posizioni inserite nella Lista2 del Lotto4, che comprende come detto, iscritti dipendenti delle Università, Agenzia delle Entrate e Agenzia delle Dogane, viene effettuata, in via prioritaria, dall’operatore di sede sulla base dell’istruttoria interna, anche ricorrendo alle banche dati disponibili.

Qualora al termine dell’istruttoria interna permangono criticità o elementi di indeterminatezza nella definizione del conto assicurativo, le relative segnalazioni verranno inviate al datore di lavoro per la completa sistemazione del conto.

L’intervento del datore di lavoro dovrà essere richiesto in presenza di domande di prestazioni e/o di RVPA, solo nel caso in cui i dati disponibili in Istituto ed inseriti in posizione assicurativa a seguito di istruttoria interna siano insufficienti alla trattazione delle prestazioni stesse. Se l’ente non provvede alla chiusura della segnalazione entro 60 giorni, l’operatore di sede procede alla chiusura delle relative segnalazioni e chiude la sistemazione. Le prestazioni saranno erogate sulla base dei dati presenti in posizione assicurativa.

Per la sistemazione delle posizioni di Lista2 non dovrà, in nessun caso, essere trasmesso un modello PA04.

Sarà cura delle Sedi dare priorità nella lavorazione alle posizioni di iscritti nati prima del 1955 al fine di anticipare la sistemazione delle posizioni degli iscritti più vicini al pensionamento. L’elenco degli iscritti in Lista2 può essere estratto anche in formato excel tramite l’apposita funzionalità in Passweb, che fornisce tutti gli elementi utili all’organizzazione delle lavorazioni, quali data di nascita, ente datore di lavoro, presenza di domande di prestazione.

Nel “Cruscotto segnalazioni PA” sono disponibili le informazioni relative alle segnalazioni presenti in area di lavoro per le posizioni da sistemare, oltre al dato relativo all’andamento delle lavorazioni.

Le unità organizzative delle strutture territoriali si renderanno parte attiva presso le Amministrazioni, affinchè quest’ultime richiedano, nel caso in cui ne siano prive, l’abilitazione agli applicativi PAssWeb e Visualizzazione Denunce Contributive, fornendo il necessario supporto all’uso degli stessi per la gestione degli errori nei conti assicurativi.

Le strutture territoriali attiveranno, dove necessario, interventi formativi all’utilizzo dell’applicativo Passweb per gli operatori degli enti.

4.    Adozione del SIN2 per la trattazione delle prestazioni

Il piano di migrazione costituisce il calendario del passaggio alle nuove procedure delle posizioni degli iscritti alla Cassa Stato, con conseguente erogazione del trattamento di pensione sulla base delle informazioni presenti nel conto assicurativo consolidato, superando, dunque, la prassi della “ricostruzione di carriera” effettuata dai datori di lavoro a ridosso del pensionamento tramite il modello PA04 o simili certificazioni.

In una logica di adozione graduale della nuova procedura, è previsto, quindi, un periodo transitorio tra la migrazione sulla nuova piattaforma e l’adozione a regime della nuova procedura per la trattazione delle pensioni. 

Nello specifico e per i soli iscritti inseriti nel Lotto4 i termini previsti sono i seguenti:

√ Liquidazione del trattamento di pensione per gli iscritti nella Lista1 del Lotto4 – Pensioni scuola con decorrenza 1/09/2017.

Come definito in Circolare 5/2017, per gli iscritti dipendenti MIUR il nuovo sistema è adottato a regime per le pensioni con decorrenza 1° settembre 2017.

√  Liquidazione del trattamento di pensione per gli iscritti nella Lista2 del Lotto4 – Pensioni iscritti Università (statali e non statali) Agenzia delle Entrate e Agenzia delle Dogane

Per gli iscritti dipendenti di Università e Agenzia delle Entrate, il nuovo sistema è adottato a regime dal 1° settembre 2017, data oltre la quale le amministrazioni non devono più trasmettere il modello PA04 con le informazioni necessarie alla liquidazione della pensione.

I modelli PA04 trasmessi fino al 31 agosto 2017 potranno essere utilizzati al solo fine della compilazione dell’ultimo miglio o dell’inserimento dell’anticipo DMA, ovvero, relativamente ai periodi antecedenti al 1° ottobre 2012, per l’integrazione dei dati giuridici mancanti o incompleti.

Non dovranno essere in alcun modo utilizzati modelli inviati dal 1° settembre 2017.

E’ altresì sempre possibile anticipare l’adozione a regime delle nuove procedure, sia su iniziativa delle Amministrazioni che delle Sedi Inps. In particolare, le Sedi Inps sono tenute ad utilizzare la procedura SIN2 qualora le Amministrazioni manifestino la volontà di trattare le prestazioni di pensione col nuovo sistema.

Resta ferma, a tale proposito, la facoltà per le Sedi di procedere in autonomia alla migrazione, di iscritti singoli o di gruppi di iscritti, nonché di intere amministrazioni, attraverso l’utilizzo dell’apposita funzione “Richiesta di migrazione”.

Si rammenta che le posizioni, qualora riportate sulla vecchia piattaforma, sono aggiornate fino al 30/09/2012 e che eventuali modifiche effettuate nella Nuova posizione assicurativa non sono ricondotte sulla vecchia procedura, così come eventuali periodi da prestazione lavorati in SIN2.

Le Prestazioni pensionistiche in vigenza devono in ogni caso essere trattate in SIN2, sulla base dei dati presenti nel conto, senza il ricorso al modello PA04.

La data di adozione a regime della nuova procedura per l’intera platea degli iscritti alla Gestione Pubblica è fissata al 31/12/2017, oltre tale data non potranno essere più richiesti dalle Sedi Inps, né accettati se inviati dai datori di lavoro, i modelli PA04 per la trattazione delle prime liquidazioni delle pensioni e di eventuali riliquidazioni di pensioni effettuate sul SIN2.

Si rimanda ad apposita successiva circolare la disciplina inerente la modalità di comunicazione dei dati aggiornati per la riliquidazione delle pratiche di pensione definite con i precedenti applicativi S7 e Sin.

5.    Flusso di lavorazione della domanda di pensione sulla base della posizione assicurativa

Il passaggio al nuovo sistema integrato determina, come accennato in premessa, l’erogazione delle prestazioni sulla base delle informazioni presenti nel conto assicurativo degli iscritti. Tale modalità già adottata a regime per gli iscritti dipendenti degli enti locali è ora estesa all’intera platea dei dipendenti pubblici.

La sistemazione anticipata delle posizioni consente la tempestiva erogazione della pensione sulla base del conto assicurativo completo e congruente, e limita alla sola compilazione dei dati di “ultimo miglio” e dell’”anticipo DMA” le attività necessarie al momento del pensionamento.

Si descrive brevemente il processo di gestione della posizione assicurativa a seguito di una domanda di pensione.

La domanda di pensione telematica attiva il processo di Determinazione Pensione sulla Scrivania Virtuale dell’operatore di Pensione che a sua volta attiva il processo di Certificazione P.Ass ai fini pensionistici perché questo arrivi sulla Scrivania Virtuale dell’operatore di sede preposto alla lavorazione della posizione assicurativa.

In automatico il sistema attiva anche il processo di Correzione P. Ass. (linea di produzione) e, se non già effettuato, di Memorizzazione fascicolo.

L’operatore di sede procede alla Sistemazione, se non già effettuata o comunque per la parte carente, interloquendo, tramite Passweb, con i datori di lavoro per colmare eventuali carenze e per acquisire i dati necessari alla definizione della prestazione.

Lo stesso operatore Inps procede all’inserimento dell’anticipo delle DMA e dei dati di ultimo miglio attraverso l’apposita funzionalità Passweb, qualora abbia a disposizione i dati necessari.

La posizione assicurativa sistemata e completa di tutti i dati necessari viene rilasciata ai fini della Pensione, ed è resa utilizzabile per la procedura di calcolo della pensione.

Pertanto il processo di Determinazione Pensioni viene completato sulla base di quanto presente in posizione assicurativa integrata dai dati di “ultimo miglio”.

6.   Piano di rilascio dei lotti successivi per le attività di sistemazione preventiva

Le caratteristiche delle amministrazioni statali, che molto spesso hanno strutture complesse organizzate gerarchicamente e distribuite sul territorio, con una gestione centralizzata del proprio personale, hanno determinato il loro coinvolgimento nella predisposizione di conti assicurativi completi e congruenti fin dalle fasi preliminari all’adozione del nuovo sistema. Questo è del resto nella logica evolutiva del progetto, che ha previsto un ruolo progressivamente crescente del datore di lavoro.

Le attività in corso tendono ad utilizzare quanto più possibile flussi massivi per la correzione e l’aggiornamento della PA, assegnando all’operatore il compito della sistemazione puntuale della singola posizione nonché della predisposizione della stessa ai fini delle diverse prestazioni.

Tutto ciò considerato, le prossime liste di lavorazione nell’ambito dell’operazione di Consolidamento della PA tenderanno alla sistemazione completa dei conti assicurativi finalizzata alla successiva erogazione del trattamento pensionistico.

Per il 2017 è previsto il rilascio di un Lotto5, che comprenderà i pensionandi iscritti Cassa Stato.

Tipologia PosizioniNumero PosizioniData di emissione del Lotto
LOTTO 5 (Iscritti CTPS nati  fino al 1955)ca. 300.000 1° settembre 2017

7.           Monitoraggio e Misura delle attività e della produzione per il Lotto 4

Ai fini della misurazione delle attività, si riportano nella sottostante tabella i codici relativi al Lotto 4 del processo “Sistemazione PA”.

COD.
Prod.
Codice modello (14/O)Descrizione in VERIFICACoefficientiomogenizzazione
02AF46  704J49Memorizzazione fascicoloLotto 4D10.50D20D30
714J49Correzioni SegnalazioniLotto 4D10.10D20D30D40D50
734J49Sistemazione PosizioneAssicurativaLotto 4D10.33D20D30
744J49RVPA (Richieste di variazione Posizione Assicurativa)Lotto 4D10.36D20.21D30D40

I coefficienti di omogeneizzazione potranno essere modificati  a seguito delle nuove sessioni di misurazione dei tempi di lavorazione.

Si anticipa che per il lotto in oggetto verrà valorizzata con apposito indicatore la validazione effettuata dall’operatore sui periodi di posizione assicurativa, con particolare riguardo a quelli non certificati dal datore di lavoro, che come noto generano nell’Estratto Conto dell’iscritto la Nota18 – Periodo da accertare.

Per quanto riguarda il Lotto4, ai fini dei piani di attività, le lavorazioni dovranno concludersi al 31/12/2017.

Si torna a sottolineare che il processo integrato per l’erogazione delle prestazioni sulla base del conto assicurativo richiede una forte interazione tra tutte le funzioni interessate nell’ambito delle strutture territoriali. In particolare la sistemazione delle posizioni di iscritti alla Cassa Stato richiede la concorrenza di molteplici competenze, afferenti sia all’Area flussi contributivi che all’Area Prestazioni.

I Dirigenti delle Sedi Regionali e Provinciali adotteranno gli interventi idonei a favorire il necessario scambio di competenze per la corretta gestione della posizione assicurativa ai fini dell’erogazione delle prestazioni e l’aggiornamento dell’Estratto Conto.

Si raccomanda pertanto il massimo coordinamento tra le funzioni delle Sedi con particolare riguardo a una conduzione unitaria nei rapporti con gli enti datori di lavoro.

 Il Direttore Generale Vicario 
 Vincenzo Damato